Dalle macchine alla rete: ci pensiamo noi