– Cos’è il Super Ammortamento?

Il Super Ammortamento è un bonus già esistente, prorogato dalla nuova legge di bilancio 2018 .
Consentirà di portare in deduzione d’imposta un valore maggiore rispetto al valore di ammortamento dei nuovi beni strumentali acquistati dall’azienda.

Tale percentuale è del 140% fino al 31 Dicembre prossimo, mentre sono ancora incerti i valori per il 2018, con percentuali che probabilmente si ridurranno.

– In pratica, quanto risparmio?

Un esempio?

Si supponga di acquistare e mettere in funzione in data 2 gennaio 2016 un bene ammortizzabile al costo di 10.000 euro e soggetto ad un coefficiente di ammortamento pari al 20% (ammortamento costante in 5 anni).

La quota di ammortamento civilistica sarebbe pari a 2.000 euro (20% di 10.000).
Con il super ammortamento al 140 per cento, nel modello UNICO 2017 (redditi 2016) si potrà effettuare una variazione in diminuzione dalla base imponibile su cui pagare le imposte pari ad euro 800 (40% di 2.000) con una quota di ammortamento fiscale complessiva pari ad euro 2.800.

– Quando si applica?

Il Super Ammortamento si applica agli investimenti in beni materiali strumentali nuovi.

I beni oggetto del super ammortamento sono soltanto quelli il cui coefficiente di ammortamento civilistico è pari o superiore al 6,5%.

All’interno dei beni toccati da questa misura quindi, rientrano anche pc e più in generale il materiale IT per la tua rete aziendale.

Il beneficio riguarda Irpef e Ires, non l’Irap.

I beni inferiori a 516,46 € rientrano tra i beni soggetti al beneficio: in questo caso la deducibilità “maggiorata” sarà detratta in sede di dichiarazione, in un’unica soluzione.

– In sintesi . . .

Se hai un PC obsoleto da sostituire, o vuoi aggiornare la tua infrastruttura IT, puoi acquistare tutto il necessario, recuperando parte della spesa.
Se lo farei entro il 2017 inoltre, usufruirai di un beneficio fiscale pari all’11% del valore del bene.